Presentazione risultati 25 maggio

Sabato 25 Maggio presso la Biblioteca “M.Paiano” di Vignacastrisi è stata un’occasione fertile per riprendere le fila delle diverse iniziative del laboratorio di connessione strategica, tutte legate a una riflessione integrata sugli spazi pubblici della ciclicità!

I temi della rigenerazione e della ciclicità, centrali nel concorso di progettazione, sono stati arricchiti dalle diverse forme sperimentali di riflessione, riproposte tramite alternativi linguaggi dell’urbanistica  necessari per descrivere la complessità dei territori contemporanei.  I dati qualitativi e quantitativi sulle pratiche di vita, le relazioni con gli aspetti socio-economici, le narrazioni fotografiche e audiovisive delle realtà territoriali, le interazioni web con mappe di comunità!

Il concorso di progettazione  “Rigenerazione & Ciclicità” ha rappresentato il momento conclusivo del laboratorio di connessione strategica, al suo interno sono infatti confluite le conoscenze acquisite nei diversi ambiti d’indagine del territorio ODSA, trasformate in proposte progettuali che dalla scala urbana vanno ad innescare una strategia integrata di sviluppo territoriale. (qui puoi guardare i progetti)

La ricerca sociale, ormai conclusa, ha preso corpo e forma sulle pareti della sala convegni di Vignacastrisi attraverso le principali infografiche narrative (le stesse sono consultabili qui), un modo semplice e immediato per comprendere le abitudini e le propensioni di questo territorio e della sua popolazione ciclica.

Il geoblog Mappaperta, medium virtuale interattivo del progetto, ha concluso l’esperimento di un concorso fotografico totalmente gestito sul web: ODSA TAG MAP! Un ‘insieme di foto di spazi pubblici dall’alto legame affettivo che oltre a concorrere tra loro per restituire meglio tale legame, hanno ri-popolato una mappa di foto georiferite dense di significati urbani.

Ha vinto una bella foto di uno spazio urbano consueto anche se appartato, arricchito dal ricamo di un’ombra di luminarie. Un istante di vita di quello spazio che rende con semplicità la complessità dei concetti di spazio pubblico, di spazio ciclico, di spazio affettivo per la comunità di un piccolo centro. (qui puoi guardare le foto finaliste e la vincitrice)

Il promo del lavoro conclusivo del laboratorio audio-video dentro cui già si colgono con efficacia le dinamiche di un territorio complesso e dalla doppia intensità di vita, le contraddizioni di incontri difficili ma sorprendenti tra i ritmi consueti dei piccoli centri e le accelerazioni “cicliche” dei momenti di eccezionale intensità.