Premiazione del concorso fotografico: Odsa tag map

Immagine - Premiazione del concorso fotografico: Odsa tag map

Il giorno 18 maggio, alle ore 10.30, presso la sede operativa dell’Associazione Culturale MAPPAPERTA a Lecce si è riunita la giuria nominata per la valutazione dei audiovisivi presentati dagli autori che hanno partecipato al Concorso Fotografico Odsa Tag Map.

Sono presenti in veste di giurati:

Francesco BACCARO, Presidente  | docente del laboratorio audio-video ODSA.EU Laboratorio di connessione strategica

Alessio CHIGA  | Associazione culturale Mappaperta

Francesca COFANO | Coordinamento Odsa – Associazione Città Fertile

segretario di giuria

Maria BOLOGNA

Art director Odsa e referente dell’Associazione Mappaperta per il concorso Odsa Tag Map

la commissione definisce, all’unanimità dopo una accurata valutazione, la foto vincitrice del Concorso che riceverà un premio in denaro di 300,00 euro:

MERLETTI D’OMBRA di Manuela Tommasi, con 20 punti.

Con la seguente motivazione

L’autrice è stata capace di colorare e rendere vivo l’asettico sistema di una mappa WEB che è stato riscaldato dal calore delle parole che l’immagine ha già in sè, riuscendo ad utilizzare gli strumenti di Mappaperta in modo attento e consapevole.

Ogni elemento all’interno della composizione fotografica trasmette usi e tradizioni che si susseguono nello spazio pubblico dei paesi ODSA. Ricca di sensibilità e poetica per aver colto attraverso un gioco di luci e ombre un rito fortemente diffuso che stimola la socialità nello spazio pubblico.

Per la scelta del punto di vista, non banale e attento al bilanciamento degli elementi e della luce nello spazio dell’immagine, abbinato alla capacità di cogliere il ruolo e il senso della fotografia nel contesto di riferimento, restituendo sensazioni fortemente connesse e saldate al ruolo dello spazio pubblico nella vita quotidiana di ogni comunità.

Francesco BACCARO,
docente del laboratorio audio-video Odsa
presidente della Giuria

GUARDA LE CINQUE FOTO FINALISTE E LA VINCITRICE

GUARDA IL VERBALE

GUARDA LE FOTO DELL’EVENTO