Cos’è ODSA

Allegati

Come nasce ODSA.EU

I Comuni di Ortelle, Diso, Spongano e Andrano, hanno intrapreso la strada della “rigenerazione territoriale”. Quest’ultima, introdotta in Puglia con la Legge Regionale 21/2008, rappresenta il frutto di una lunga stagione di innovazione delle politiche pubbliche in campo urbanistico e territoriale.

In pratica, la Rigenerazione territoriale, si sostanzia in un sistema di azioni e interventi integrati, di natura materiale – come il recupero di spazi pubblici dismessi- e di natura immateriale – ad esempio la fornitura di servizi o il sostegno delle attività culturali e sociali – . Obiettivo primario è il miglioramento della qualità della vita.

Per raggiungere tale ambizioso traguardo è fondamentale l’attuazione di un sistema di programmazione partecipata, oggi in atto grazie al laboratorio di connessione strategica “ODSA i paesi della vita ciclica”, acronimo  delle aree comunali interessate. Il progetto di cui è capofila il Comune di Ortelle è stato  ideato dall’Associazione Città Fertile e finanziato con il P.O. FESR 2007-2013 della Regione Puglia.

Cos’è ODSA

ODSA.EU, è un laboratorio di connessione strategica, costituito da un gruppo di lavoro di giovani professionisti, ma è anche l’acronimo di un’area vasta e complessa caratterizzata da sette paesi e due marine. Infatti se istituzionalmente parliamo di quattro Comuni principali (Ortelle, Diso, Spongano e Andrano) , in realtà abbiamo un mosaico più variegato per la presenza di 3 frazioni (Castiglione, Marittima e Vignacstrisi) e due splendide marine : quella di Andrano e quella di Marittima. A noi però, piace pensare ad un’unica comunità che vive un unico territorio profondamente  interconnesso.

Come funziona

L’asse principale del processo, prevede di mettere a sistema , valorizzandoli, i numerosi legami che il  territorio mantiene con le popolazioni che lo percorrono. L’immagine dell’area Odsa è infatti quella di un territorio ciclico: c’è chi ci abita stabilmente e chi rientra in particolari stagioni dell’anno, chi vive fuori ma mantiene relazioni interessanti con i paesi d’origine, e infine, ci sono i turisti affezionati, non di rado anche investitori. ODSA è per questo un territorio dall’elevato potenziale di connessione dal punto di vista storico, culturale e naturale, vissuto in modo differente nei differenti periodi dell’anno.

Operativamente l’attività del gruppo di lavoro si estrinseca attraverso una serie di studi, condotti sul campo, fianco a fianco alle comunità di riferimento dei quattro comuni.

Gli strumenti d’indagine sono:

La ricerca sociale, che ricostruisce il tessuto connettivo identitario della popolazione ciclica ed i suoi legami col territorio. Partirà con una serie di azioni che coinvolgeranno le popolazioni dell’area di riferimento da Novembre 2012

Il geoblog:  mappa interattiva, che mette a sistema immagini, narrazioni, ed esigenze dei naviganti mappatori. On line  da Gennaio a Maggio 2013

Il laboratorio audio-video, coinvolgente esperienza,  rivolta ai giovani, espressione di una visione condivisa dell’identità dei luoghi a partire  da Gennaio 2013

Il concorso di progettazione, per architetti, ingegneri, sociologi, paesaggisti e creativi di tutta Italia aperta alle migliori idee progettuali per il territorio ODSA.”

Il risultato finale del progetto sarà la creazione di uno spazio urbano inclusivo e funzionale per chi ci abita, vicino ai fuori sede, e ricco d’appeal dal punto di vista turistico.

Infrastrutture e spazi pubblici, tuttavia, per essere autenticamente inclusivi e ospitali nelle diverse stagioni dell’anno, per la popolazione stabile e ciclica, hanno bisogno in fase progettuale di processi condivisi, è importante per questo partecipare agli incontri pubblici e alle nostre iniziative: Odsa.eu è un modo coinvolgente per restituire il genius loci, alle piazze, alle vie e ai centri storici del tuo paese!

SCARICA GLI ALLEGATI :

REPORT PARTECIPAZIONE DPRT ODSA (12.2 MiB)

CUNTAME MO': Laboratorio di rigenerazione urbana (21.3 MiB)

SISTEMA UNIFICATO DI COERENZA (89.3 KiB)

DPRT: Documento programmatico di rigenerazione territoriale (15.0 MiB)

RELAZIONE: Quadri di coerenza e inquadramento urbanistico (35.2 MiB)